Frequenza cardiaca di perdita di grasso

CORSA E CONSUMO GRASSI PER DIMAGRIRE

Print Quando ci si affida allo sport per dimagrire, è bene sapere che il valore della frequenza cardiaca è fondamentale per bruciare i grassi.

Qual è quella ideale?

Con il termine frequenza cardiaca si intende il numero di volte in cui il cuore batte ogni minuto, valore riassunto dalla sigla bpm, ovvero battiti per minuto. Per un uomo di molecole bruciagrassi anni di età, dunque, si otterranno dunque due valori: sarà il minimo, quello massimo, per cui la sua frequenza cardiaca ottimale per bruciare grassi è compresa fra queste due cifre.

A cosa serve la soglia di lipolisi?

In questo caso il risultato, sempre prendendo in considerazione un uomo di 30 anni, darà un valore compreso fra eche rappresentano la forbice di frequenza cardiaca di perdita di grasso cardiaca ideale per incrementare la propria condizione fisica. Per quanto riguarda le donne, restano identici i valori di 0,6 e 0,7 per bruciare i grassi e 0,7 e 0,8 per migliorare la condizionequello che cambia è il valore di riferimento dei battiti al minuto, che è di invece di Una donna di 30 anni, quindi, avrà una frequenza cardiaca ideale compresa fra e battiti al minuto per bruciare i grassi e fra e per accrescere la condizione.

Piuttosto semplice, no?

Altre informazioni sull'argomento