Perdita di peso di altezza ridotta

Il peso giusto quando gli anni passano -Istituto Danone

perdita di peso di altezza ridotta

Qual è il peso ideale per gli over 65? I dati scientifici sulla pericolosità dei chili di troppo non mancano, ma non dobbiamo dimenticare che spesso le considerazioni e le raccomandazioni degli esperti si basano su studi che hanno coinvolto persone adulte, ovvero di età compresa tra 18 e 65 anni.

perdita di peso di altezza ridotta

In altre parole gli anziani obesi hanno un maggior rischio di ammalarsi di queste patologie, ma poi sopravvivono meglio di chi è normopeso. Queste le ipotesi oggi più accreditate: gli effetti protettivi del grasso corporeo sono legati a una maggior riserva metabolica disponibile, alla produzione di fattori protettivi come alcune citochine, una ridotta attivazione del sistema nervoso simpatico e basse concentrazioni di molecole che indicano uno stress cardiaco.

Perdere peso fa male? Anche se ridurre i chili in eccesso ha in genere un effetto positivo sulla salute delle persone obese, parlando di anziani bisogna tener conto di alcuni importanti fattori che potrebbero persino invertire tale effetto.

Il tutto sempre sotto lo stretto controllo del medico. Body mass index and survival in men and women aged 70 to J Am Geriatr Soc.

perdita di peso di altezza ridotta

Obesity paradox during aging. Interdiscip Top Gerontol. Dati pool Verlaan S, et al.

perdita di peso di altezza ridotta

Nutritional status, body composition, and quality of life in community-dwelling sarcopenic and non-sarcopenic older adults: A case-control study. Clin Nutr.

La magrezza, anche quando è molto accentuata, non è necessariamente sinonimo di malattia. E' quindi importante stabilire innanzitutto se si è di fronte ad una magrezza costituzionale o secondaria a cause fisiologiche o a cause patologiche. Tipi di Magrezza Come accennato, quando parliamo di magrezza, non per forza questa risulta essere associata a patologie, ma potrebbe trattarsi anche di magrezza costituzionale oppure di magrezza secondaria a cause fisiologiche dovuta, ad esempio, a un aumento dell'attività fisica o all'adozione di un regime alimentare ristretto.

Altre informazioni sull'argomento